Il senatore Cossiga insinua che anche la strage di Bologna sia opera di arabi.
Al processo per la strage di Bologna sono però stati condannati
per depistaggio uomini dei servizi segreti italiani
Inoltre nessuna organizzazione araba vera o presunta ha mai rivendicato la strage
e il presunto movente arabo èra ed è del tutto assente.
L' obiettivo era la destabilizzazione della Italia e il terrore serviva allora
come serve oggi a far approvare leggi liberticide che limitano le garanzie democratiche
Le stragi degli anni 70 e 80 hanno finito per portare al governo
un iscritto alla P2 quale Silvio Berlusconi che ha ricevuto i complimenti
dal capo della P2 i cui obiettivi erano l' occupazione dei mezzi di informazione
e lo stravolgimento del sistema giudiziario a partire dalla effettiva eliminazione
della indipendenza della magistratura.
Oggi la strage di Londra viene portata di nuovo come pretesto per leggi liberticide
che sospendono le garanzie per i cittadini,
mentre vengono varati provvedimenti che minano la indipendenza della magistratura
e costituiscono un oggettivo sostegno alla difesa di imputati appartenenti al governo.
Oggi però sappiamo anche che nella organizzazione militare Gladio
erano stati inseriti fascisti responsabili di crimini contro la umanità
scampati ai processi perchè i loro fascicoli erano stati nascosti
dallo allora capo della Dc e del governo Alcide De Gasperi,
per volontà della CIA e dei servizi segreti inglesi
. A quella stessa Gladio che si esercitava segretamente in Sardegna
e che coincideva con i territori occupati dalla NATO
(dalla Italia alla Spagna alla Turchia .... )
apparteneva il senatore Francesco Cossiga
contrario alle trattative per la liberazione di Moro,
lo stesso Aldo Moro che rivelò all' onorevole Galloni
di sentirsi minacciato dai servizi segreti USA
e di aver ragione di ritenere che le BR fossero infiltrate da CIA e Mossad.
homepage